NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Aziende e imprese » Come aprire un distributore benzina pompe bianche
Guide simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come aprire un distributore benzina pompe bianche

Hai mai sentito parlare di pompe bianche? Sono stazioni di benzina senza marchio e logo, oppure con un marchio solitamente sconosciuto quindi non legato ai grandi loghi internazionali, il marketing e le promozioni sono nulle quindi il prezzo è piuttosto allettante.

Istruzioni
Difficoltà
come-aprire-un-distributore-benzina-pompe-bianche

Approfondimento:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
  1. Cerca un distributore e analizza nei dettagli il contratto che ti propone la compagnia petrolifera e in base a esso redigi un buon business plan, i costi saranno un po' altri per aprire il distributore ma si tratta di una buona possibilità di business. Soprattutto assicurati sempre che la compagnia sia disposta a rinnovare il contratto con te in futuro.
  2. La conduzione autonoma dell'impianto permette una gestione più semplice dei costi di gestione, non dovrai sostenere i costi legati al marketing dei grandi distributori petroliferi e potrai intervenire sul margine lordo - circa 14 centesimi per litro - potrai abbassare i prezzi rispetto alle pompe tradizionali.
  3. Si tratta di un mercato ancora non molto esteso per cui potresti fare un vero business. Secondo alcune stime le "pompe bianche" sono arrivate a 1.500-2.000, con una quota di mercato pari a circa il 7%. Solitamente questi distributori offrono un prezzo minore rispetto agli altri di circa cinque centesimi al litro.

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
di Flo83
Non ci sono articoli correlati per questo articolo
da

Soldionline

I market mover della settimana

I market mover della settimana

Il 29 agosto il Tesoro collocherà il BOT semestrale; il giorno seguente è in programma l’asta dei Btp. Il 2 settembre saranno comunicati i dati sull’occupazione negli USA Continua »

da

ABC Risparmio

Le migliori tariffe per navigare sotto i 20 euro

Le migliori tariffe per navigare sotto i 20 euro

Non è necessario spendere una cifra spropositata per navigare flat. Alcuni operatori hanno tariffe lowcost che accontentano anche i più attenti alla spesa Continua »