NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Aziende e imprese » Come aprire un libretto di risparmio postale
Guide simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come aprire un libretto di risparmio postale

Le poste italiane offro a tutti i loro clienti la possibilità di aprire gratuitamente un libretto di risparmio postale, ovvero un deposito del proprio denaro. Per poterlo fare non è necessario avere un conto corrente o usufruire di un altro servizio di poste italiane.

Istruzioni
Difficoltà
come-aprire-un-libretto-di-risparmio-postale

Consigli utili

  • E' necessario, al momento dell'apertura, un deposito minimo di 10 euro.

Approfondimento:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
  1. Per aprire un libretto di risparmio postale basta recarsi presso un ufficio delle poste italiane muniti di carta d'identità e codice fiscale. E' necessario essere maggiorenne o in caso contrario recarsi all'ufficio postale insieme ad un genitore che sarà cointestatario del libretto fino alla maggiore età del minore. Anche da maggiorenni si può decidere di cointestare il proprio libretto con un'altra persona fidata: entrambi avranno la possibilità di immettere denaro e prelevarlo.
  2. Un addetto delle poste ti farà compilare un foglio dove sono riportati tutti i tuoi dati identificativi (nome e cognome, età, professione, luogo nascita e residenza), eventualmente un'altra scheda verrà compilata per il cointestatario, e un'ultima parte in cui devi firmare più volte e accettare varie clausole che riguardano la privacy e la diffusione dei dati personali.
  3. Un libretto di risparmio è una specie di "salvadanaio" in cui immettere tutti i tuoi risparmi per evitare che, avendoli tra le mani, possa sprecarli, ma al tempo stesso, al contrario di altre forme di deposito (come i buoni fruttiferi) sono soldi non vincolati che puoi prendere e mettere in qualsiasi momento senza subire perdite di interessi (in questo caso bassissimi) o pagare un canone per tenere il libretto all'anno.
  4. Il libretto potrebbe servirti anche nell'eventualità in cui dovessi incassare un assegno ricevuto da terzi senza essere possessore di un conto corrente: puoi versare il tuo assegno, consegnandolo all'addetto alle posta, sul tuo libretto: dopo le opportune verifiche potrai prelevare il tuo denaro nel giro di dieci, al massimo quindici giorni.

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
di Naemesis86

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
da

Soldionline

Ancora ribassi per le borse europee. Si salva IntesaSanpaolo

Ancora ribassi per le borse europee. Si salva IntesaSanpaolo

Piazza Affari e le borse europee hanno terminato l’ultima seduta della settimana in territorio negativo, in una giornata caratterizzata da estremo nervosismo Continua »

da

ABC Risparmio

Default Argentina, cosa può accadere ai risparmiatori italiani?

Default Argentina, cosa può accadere ai risparmiatori italiani?

Ancora qualche giorno per essere certi. Ma se lo fosse davvero, cosa potrebbe voler dire questo secondo default per i risparmiarori che hanno ancora obbligazioni argentine? Continua »