NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Lavoro » Come diventare conduttore di generatori di vapore

Come diventare conduttore di generatori di vapore

Se possiedi una buona manualità, hai competenze di meccanica, vuoi svolgere un lavoro che non ti porti a stare seduto dietro una scrivania ed hai esperienze da operaio, nel settore dell'energia e dell'estrazione, nella seguente guida ti illustro come trovare lavoro come conduttore di generatori di vapore.

Istruzioni
Difficoltà
come-diventare-conduttore-di-generatori-di-vapore

Cosa serve

  • diploma tecnico
  • patentino
  1. In qualità di conduttore di generatori di vapore dovrai occuparti della conduzione, del controllo e della manutenzione dei generatori di vapore e caldaie all'interno delle centrali termiche e nelle industrie. Dovrai anche tenere sotto controllo le temperature, i dispositivi di sicurezza, effettuare la pulizia degli apparati, eseguire eventuali la revisioni.
  2. Per svolgere questo lavoro devi possedere una preparazione di base a dindirizzo tecnico; è preferibile che tu consegua un diploma presso un istituto tecnico industriale (cinque anni). Per diventare conduttore autorizzato, però, devi conseguire un patentino di abilitazione dopo aver seguito un corso e superato un esame, che si svolge presso la direzione provinciale del Ministero del Lavoro.
  3. In base alla potenza della caldaia che dovrai condurre così potrai scegliere il livello del patentino. Puoi cominciare a lavorare subito dopo la scuola in modo da fare esperienza. Il tuo profilo sarà completato da capacità di lavorare in squadra, competenze di meccanica e riparazioni, elettrotecnica ed idraulica.
    Le domande di lavoro le puoi spedire presso le industrie che hanno contrali termiche o iscriverti presso le agenzie di lavoro della tua città.
di stregatto76

Ultime Guide e Articoli di Lavoro
da

Soldionline

I market mover della settimana

I market mover della settimana

Lunedì 21 aprile Borsa Italiana resterà chiusa in occasione della Pasquetta. Inizia la stagione delle trimestrali anche a Piazza Affari: focus sui dati del primo trimestre di Saipem Continua »

da

ABC Risparmio

Tasi 2014: quanto e quando si paga

Tasi 2014: quanto e quando si paga

Arrivano dal Governo le prime direttive a Comuni e contribuenti su come comportarsi con la nuova tassa sui servizi indivisibili. Entro il 16 giugno andrà pagato il 50% del totale dovuto. Continua »