NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Lavoro » Come diventare redattore editoriale
Guide simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come diventare redattore editoriale

Noi conosciamo col nome di "redattore editoriale" quella figura professionale, che si occupa della rivisitazione dei contenuti e degli stili che sono stati utilizzati prima della pubblicazione di un giornale, una rivista o qual si voglia prodotto dell'editoria.

Istruzioni
Difficoltà
come-diventare-redattore-editoriale

Approfondimento:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
  1. Ovviamente abbiamo sintetizzato il lavoro di questo professionista che svolge altre innumerevoli funzioni, come ad esempio la lettura di manoscritti che giungono nella casa editrice, oppure suggerisce agli autori dei manoscritti alcune modifiche, decide la pubblicazione della rivista con altri esperti suoi collaboratori.
  2. Il percorso formativo che si deve seguire per diventare redattore editoriale include l'iscrizione a una facoltà universitaria, dunque è necessario se si desidera diventare redattore editoriale conseguire il diploma di scuola superiore, rilasciato in seguito alla partecipazione di un istituto superiore e all'esame di stato.
  3. Conseguito il diploma di scuola superiore ci si deve iscrivere alla facoltà universitaria di discipline letterarie. Terminato questo percorso universitario è necessario acquisire esperienza nel campo editoriale. Infatti solo dopo aver acquisito abbastanza esperienza potrete diventare redattori editoriali.

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
di Gechi92

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
da

Soldionline

Piazza Affari, indici negativi

Piazza Affari, indici negativi

Tra alti e bassi i bancari. Qualche buona performance tra i petroliferi dove spicca il deciso rialzo di Saipem. In forte ribasso, invece, Salvatore Ferragamo Continua »

da

ABC Risparmio

Mutuo casa e separazione: il contratto deve rimanere cointestato?

Mutuo casa e separazione: il contratto deve rimanere cointestato?

Escludere uno dei due intestatari dal mutuo casa in caso di separazione è possibile, ma solo con il consenso della banca. Chi esce dal contratto ha diritto alla liquidazione della quota Continua »