Soldi e Lavoro

Il Post

Licenziamento per chiusura attività commerciale

Giorno 18/12/2010 vengo a sapere da datore di lavoro che dal 26/12/2010 verro licenziato per chiusura attività, ancora non è arrivata la lettera , essendo assunto dalla azienda S.A.S. con mansioni di commesso regolato dal CCNL relativo alle attivita commerciali . Avendo altri negozi il mio licenziamento può essere espletato nei miei confronti essendo sposato poichè esiste un libro matricola e non ultimo arrivato cosa posso fare .
Grazie Mille

Salve,

per una valutazione approfondita attenderei di leggere
la lettera di licenziamento, che, a questo punto, dovrebbe avvenire per
giustificato motivo oggettivo.

Le ricordo, comunque, che in casi come il suo, il
datore di lavoro è sempre tenuto al rispetto del periodo di preavviso,
eventualmente (se non dovesse offrirle la possibilità di lavorarlo),
corrispondendo la relativa indennità.

Inoltre, il fatto che il suo datore di lavoro possiede
altri negozi, potrebbe agevolarla se decidesse di impugnare il licenziamento, poiché
dovrebbe dimostrare di aver ottemperato all’obbligo di repechage, ovvero di non
aver potuto reimpiegarla in un’altra unità produttiva, eventualmente, anche con
l’attribuzione di mansioni diverse.

Non da ultimo, le ricordo che titolo preferenziale per
l’individuazione dei lavoratori “da salvare”, ai sensi della L. n. 223 del
1991, è l’anzianità di servizio e il carico familiare.

Concludendo, stante quanto mi ha succintamente
spiegato, mi sembra che dovrà attentamente valutare se intende impugnare il
licenziamento che le sta per essere intimato e, da ultimo, le sottolineo che nel caso in cui il
licenziamento non le venisse intimato per iscritto, sarebbe radicalmente nullo
e, quindi, a maggior ragione impugnabile.

Avv. Raffaele Del Gaudio

Posta le tue domande sul forum Consulenze gratuite
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

Post correlati:

Non ci sono commenti

Lascia un commento