Soldi e Lavoro

Il Post

Calcolo IMU: eredità immobile con coniuge

Buongiorno.

So che l’argomento è già stato trattato e mi scuso per la ripetizione, ma ho le idee un po’ confuse.

Io e i miei due fratelli abbiamo ereditato, alla morte di mio padre, l’immobile nel quale risiede attualmente mia madre (che non è proprietaria di altri immobili ed è ovviamente titolare del diritto di abitazione). Poichè non vi era testamento e l’immobile in questione era stato acquistato in regime di comunione dei beni, le quote di proprietà sono di 1/9 a testa per me e i miei fratelli e di 2/3 per mia madre.

Non mi è chiaro come si calcoli l’IMU: il soggetto passivo è solo mia madre per il 100% del valore dell’immobile, oppure anche noi figli (ciascuno per la propria quota)? Nel secondo caso, che aliquota si applica sulla quota di proprietà di noi figli?

Vi ringrazio in anticipo per l’attenzione.

Buongiorno.

In caso di immobile caduto in successione il soggetto passivo d’imposta è il coniuge superstite: quest’ultimo ha il diritto di abitazione sulla quota ereditata oltre alla propria quota di proprietà.

Pertanto, ai fini IMU, ma anche IRPEF, è sua madre il soggetto passivo d’imposta per cui dovrà pagare secondo le disposizioni normative previste sull’abitazione principale.

Distinti saluti.
Dott. Nicola Marsella

 

Posta le tue domande sul forum Consulenze gratuite
Ti è piaciuto questo articolo? Seguici su Facebook!

Related posts:

Non ci sono commenti

Lascia un commento