NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Aziende e imprese » Fallimenti aziende: quasi 4mila nel primo trimestre. Nuovo record

Fallimenti aziende: quasi 4mila nel primo trimestre. Nuovo record

Quasi 4mila imprese italiane sono fallite nel primo trimestre di quest’anno. Un nuovo record secondo i dati Cerved. Ma le chiusure aziendali complessive sono diminuite.

di Redazione SoldieLavoro 16 mag 2014 ore 12:09
Nel primo trimestre del 2014 le aziende italiane che hanno dichiarato fallimento sono state 3.811, il 4,6% in più rispetto allo stesso periodo del 2013. Un nuovo record secondo i dati Cerved. Diminuiscono però le chiusure aziendali complessive, che possono avvenire anche per motivi diversi dal fallimento, che sono state 23mila, il 3,5% in meno rispetto al primo trimestre del 2013.

INFOGRAFICA: I fallimenti del primo trimestre 2014 regione per regione

AZIENDE FALLITE PER TERRITORIO
A livello territoriale i fallimenti sono diminuiti nel nord-est dell’1,8%; ma sono aumentati del 3,7% nel nord-ovest, del 10,3% al centro e del 5,7% nel sud e nelle isole.

AZIENDE FALLITE PER SETTORE
I settori che hanno sofferto maggiormente sono stati quello dei servizi (+7,3%) e quello delle costruzioni (+6,3%). Nel settore manifatturiero i fallimenti sono aumentati dello 0,8%.

cerved-fallimenti-primo-trimestre-2014
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

Soldionline

Piazza Affari, un convincente rialzo per il FTSEMib!

Piazza Affari, un convincente rialzo per il FTSEMib!

Seduta brillante per i bancari, dopo che lo spread tra Btp e Bund è sceso sotto i 275 punti. Male Salvatore Ferragamo dopo la bocciatura di Kepler Cheuvreux Continua »

da

ABC Risparmio

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Pensioni: Quota 100 spiegata in pochi minuti

Quota 100 è un sistema che consente la possibilità di accedere alla pensione nel momento in cui la somma tra età anagrafica e contributi versati è pari ad almeno 100 Continua »