NAVIGA IL SITO
Guide simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come Redigere il bilancio di esercizio aziendale

Il bilancio d'esercizio è un documento contabile e amministrativo che un'impresa deve redigere periodicamente, allo scopo di rappresentare in modo veritiero, chiaro e corretto la situazione patrimoniale e finanziaria. Quindi, se sei un imprenditore o un operatore contabile devi sapere che la redazione di questo basilare documento è fondamentale al termine del periodo amministrativo per la determinazione del risultato economico dell'esercizio. In questa guida ti fornirò istruzioni su come redigerlo senza costi di consulenza.

Istruzioni
Difficoltà
come-redigere-il-bilancio-di-esercizio-aziendale

Cosa serve

  • conoscenze di matematica e di contabilità aziendale
  • libri contabili
  • documentazione cartacea attestante la realizzazione di operazioni economiche

Consigli utili

  • Ricorda che il bilancio aziendale è pubblico, quindi va depositato presso la camera di commercio della tua città.

Approfondimento:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
  1. Il bilancio di esercizio è un documento amministrativo-contabile che delinea l'andamento finanziario ed economico di un'impresa, sottolineandone la redditività. Redigerlo non è semplice, perché bisogna seguire dei principi previsti dalla legge, ma di seguito ti spiegherò tutti i passi per comporre un bilancio aziendale in tutti i suoi elementi.
  2. Innanzitutto, devi tenere presente che il bilancio di esercizio si compone di 3 documenti: conto economico, stato patrimoniale e nota integrativa. Nel conto economico confluiscono i costi e i ricavi. In particolare, nella sezione DARE vanno inseriti i costi relativi ad acquisti di merci e materiali, quote di ammortamento, salari e stipendi dei dipendenti. Nella sezione AVERE vanno inseriti i ricavi: vendita di merci, interessi attivi, rimanenze finali.
  3. Nello stato patrimoniale dovrai indicare le attività e le passività. Quindi in DARE andranno gli investimenti (immobilizzazioni, cassa, banca, rimanenze e crediti di breve periodo) mentre nella sezione AVERE sistemerai i debiti (capitale comune, fondi, denari dovuti di medio e lungo periodo). Con la nota integrativa, dovrai effettuare una relazione che spieghi in modo esaustivo e discorsivo tutte le operazioni economiche e finanziarie che hanno generato le movimentazioni inserite nello stato patrimoniale e nel conto economico.
  4. Ovviamente, prima di giungere alla redazione del bilancio in tutti i suoi elementi, bisogna passare per alcune fasi che dovrai debitamente registrare. Innanzitutto, devi redigere un inventario di esercizio che ti servirà per capire quali e quanti sono gli elementi patrimoniali e reddituali dell'azienda; in secondo luogo, registrare tutte le scritture di completamento, cioè rate, risconti e ammortamenti; poi devi determinare il saldo dei conti redigendo un "bilancino di verifica" e, infine, chiudere i conti del conto economico di fine anno e dello stato patrimoniale, ottenendo i saldi. Per finire, spiegherai tutti questi passaggi, in modo chiaro, trasparente e dettagliato in una relazione finale, nota integrativa, che indicherà anche le linee guida appartenenti al piano aziendale della tua impresa.

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
di ssturiano
Non ci sono articoli correlati per questo articolo
da

Soldionline

Il FTSEMib prova a salire

Il FTSEMib prova a salire

Segno più anche per le principali borse europee. In altalena i bancari, dopo il forte ribasso subito venerdì. Enel in rosso (ma ha staccato il dividendo) Continua

da

ABC Risparmio

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

Ape volontaria è un anticipo sulla pensione di vecchiata. La si può ottenere per un massimo di 3 anni e 7 mesi fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Continua »