NAVIGA IL SITO

Legge 104 per l'acquisto di auto e altri veicoli

La Legge 104 prevede una serie di benefici per quanto riguarda l’acquisto e il mantenimento degli apparecchi motorizzati. Vediamo quali tipologie di veicoli possono fruire dell’esenzione, chi sono i destinatari e come si inoltra la domanda

di Francesca Secci 24 set 2018 ore 15:34

La Legge 104 prevede una serie di benefici per quanto riguarda l’acquisto e il mantenimento degli apparecchi motorizzati. Vediamo quali tipologie di veicoli possono fruire dell’esenzione, chi sono i destinatari e come si inoltra la domanda.

In generale, la normativa prevede una serie di benefici, tra loro cumulabili:

  • detrazione Irpef del 19% sul costo del veicolo. La detrazione da effettuare nella dichiarazione dei redditi può essere suddivisa in una o quattro rate; la spesa massima consentita è di 18.075,99 euro
  • esenzione fiscale per il trasferimento di proprietà
  • pagamento dell’Iva sull’acquisto del veicolo in misura ridotta, pari al 4%
  • esenzione dal bollo auto
  • esenzione delle tasse di iscrizione (IPT, APIET)
  • esenzione fiscale per il trasferimento di proprietà
  • benefici per la riparazione

 

ESENZIONE BOLLO AUTO: QUALI VEICOLI?

L'esenzione vale soltanto per un’unica auto, che può essere condotta dal disabile stesso o del suo accompagnatore. Vi rientrano unicamente:

  • autovetture
  • autocaravan
  • motocarrozzette
  • motoveicoli per il trasporto promiscuo e specifici


È necessario che tali mezzi di trasporto non superino:

  • 2000 cc per i veicoli nuovi o usati a benzina
  • 2800 cc per i veicoli nuovi o usati a diesel


L’esenzione spetta al portatore di handicap oppure al suo accompagnatore che deve risultare intestatario dell’autoveicolo.

Chi può usufruire dell’agevolazione? Non tutti i disabili ma solo le seguenti categorie:

  • non udenti
  • non vedenti
  • disabili psichici o mentali titolari d’indennità di accompagnamento 
  • disabili affetti da pluriamputazioni
  • disabili con capacità di deambulazione notevolmente limitata
  • soggetti disabili con capacità motorie ridotte o assenti
  • familiare che ha fiscalmente a carico il disabile (il reddito annuo, perché il familiare sia considerato fiscalmente a carico, non deve superare 2.840,51 euro annui)

In caso di cointestazione del veicolo è però impossibile usufruire dei benefici previsti dalla legge.

 

ESENZIONE BOLLO AUTO: COME CHIEDERLA?

agevolazioni-legge-104-quadrataLe modalità di richiesta dell'esenzione del bollo auto in base alla legge 104 non sono le stesse in tutte le Regioni.

Generalmente, l’ente a cui inoltrare la domanda di esenzione è l'ufficio tributi della propria regione di residenza. La competenza cade in capo all'Agenzia delle Entrate nelle regioni in cui non c'è l'ufficio tributi.

I principali enti a cui rivolgersi sono:

  • Aci (Automobile club Italia), per Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Molise, Toscana, Umbria, Province autonome di Bolzano e Trento, Puglia, Valle D’Aosta
  • Ufficio tributi della Regione
  • Agenzia delle entrate

Per chiedere le modalità di inoltro domanda si possono consultare i siti web o rivolgersi all' Ufficio Relazioni con il Pubblico (URP) regionale.

La domanda di esenzione si deve presentare entro 90 giorni dalla scadenza del pagamento del bollo auto allegando:

  • copia del libretto di circolazione
  • copia del documento di riconoscimento dei trasportati
  • copia della patente speciale
  • certificazione di invalidità o l’handicap e la patologia

 

(Photocredit by BuildPix/Construction Photography/Avalon/Getty Images)

Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

Soldionline

Le banche non frenano il FTSEMib

Le banche non frenano il FTSEMib

Il principale indice di Borsa Italiana ha guadagnato lo 0,77%. Telecom Italia TIM in forte progresso, dopo la diffusione dei risultati trimestrali. Molto bene anche STM Continua

da

ABC Risparmio

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

730 precompilato 2019: istruzioni per la compilazione

Il modello 730 precompilato 2019 sarà accessibile online dal 16 aprile. Può semplificare molte cose nella compilazione della dichiarazione dei redditi. Continua »