NAVIGA IL SITO

Trasferimenti

I trasferimenti da una sede aziendale all’altra sono regolamentati dal Codice Civile

di Mauro Introzzi
I trasferimenti da una sede aziendale all’altra sono regolamentati dal Codice Civile. Per trasferire il prestatore di lavoro il datore di lavoro deve dimostrare che il lavoratore non è più utile alla sede attuale ma utile alla sede di destinazione. L’azienda, che deve comunicare il trasferimento in forma scritta con un preavviso rigido (tra i 45 giorni e i 70 giorni, per i lavoratori con famiglia) deve descrivere i motivi che hanno portato ad individuare quel particolare lavoratore.
Il lavoratore oggetto di trasferimento ha diritto a delle indennità aggiuntive, come il rimborso delle spese di viaggio e di trasloco e il rimborso di altre spese direttamente imputabili al trasferimento (come i canoni di locazione anticipati).
Questo scritto è redatto a solo scopo informativo, può essere modificato in qualsiasi momento e NON può essere considerato sollecitazione al pubblico risparmio. Il sito web non garantisce la correttezza e non si assume la responsabilità in merito all’uso delle informazioni ivi riportate.
da

Soldionline

Piazza Affari maglia nera in Europa. Crollano le banche

Piazza Affari maglia nera in Europa. Crollano le banche

Il FTSEMib ha perso due punti percentuali, dopo che lo spread tra Btp e Bund ha toccato i 200 punti. L'aumento dello spread ha mandato in rosso anche le utilities Continua

da

ABC Risparmio

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

APE volontaria: come funziona (requisiti, calcolo e domanda)

Ape volontaria è un anticipo sulla pensione di vecchiata. La si può ottenere per un massimo di 3 anni e 7 mesi fino al raggiungimento dell'età pensionabile. Continua »