NAVIGA IL SITO
Home » Guide » Lavoro
Guide simili Non ci sono articoli correlati per questo articolo
Speciale Non ci sono articoli correlati per questo articolo

Come diventare Conservatore dei beni culturali

Chi ama l'arte ha la possibilità di lavorare in questo settore, svolgendo dei lavori che permettano di stare a stretto contatto con opere che rappresentano patrimonio culturale. Uno di questi lavori è quello di conservatore dei beni culturali, di cui vedremo le funzioni e le modalità per poterlo diventare.

Istruzioni
Difficoltà
come-diventare-conservatore-dei-beni-culturali

Cosa serve

  • laurea in conservazione dei beni culturali

Approfondimento:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
  1. Il conservatore dei beni culturali svolge funzioni di coordinamento e di organizzazione in tema di tutela e rivalutazione di opere storiche ed artistiche. La sua attività di coordinamento consiste nel predisporre e organizzare il lavoro che dovranno svolgere altri soggetti che operano in questo campo, ad esempio restauratori.
  2. Il conservatore dei beni culturali valuterà gli interventi che dovranno essere svolti su un'opera artistica, e una volta che essi saranno definiti, commissionerà il lavoro agli altri soggetti. Continuerà con la supervisione durante il corso dei lavori, e alla fine degli stessi egli dovrà valutare l'attività che è stata svolta su tale opera.
  3. Per poter fare ciò è necessario che il conservatore dei beni culturali possegga delle ottime conoscenze in tema di arte e storia, ma anche di interventi e dei metodi necessari alla conservazione dell'opera. Il modo per avere queste conoscenze è quello di conseguire una laurea in conservazione dei beni culturali.
  4. Il percorso universitario di tale facoltà è articolato in un "3 più 2:" in tre anni si consegue la laurea triennale in conservazione dei beni culturali, e chi è interessato a procedere gli studi potrà accedere dopo la triennale al corso di laurea specialistica, che invece si acquisisce in un biennio. Al termine sia del triennio, sia del biennio, si dovrà sostenere una tesi di laurea.
  5. La figura del conservatore dei beni culturali è una figura professionale che non è riconosciuta, ed in quanto tale per lo svolgimento di questo lavoro non viene previsto il superamento di un esame con conseguente iscrizione ad un albo. Affacciarsi a questo modo non è cosa facile, perché le prospettive di lavoro sono davvero esigue rispetto al numero di conservatori che ogni anno si laureano presso i diversi atenei italiani.
  6. Una volta terminati gli studi suddetti, l'interessato potrà valutare le poche possibilità lavorative che questo campo offre: in particolare potrà partecipare a concorsi che vengono banditi, ma di rado, da ministeri ed enti locali, e quindi lavorare nel settore pubblico; invece le possibilità di lavorare nel settore privato sono molto basse.

Leggi anche:

Non ci sono articoli correlati per questo articolo
di marmottina
Non ci sono articoli correlati per questo articolo
da

Soldionline

Borsa italiana in rialzo: FTSEMib (quasi) sui massimi di giornata

Borsa italiana in rialzo: FTSEMib (quasi) sui massimi di giornata

Chiusura in rialzo per Piazza Affari, dopo lo scivolone di mercoledì e la sosta di Ferragosto. In positivo utility e banche. Il FTSEMib si allontana dai 20mila Continua

da

ABC Risparmio

Pensione di reversibilità 2019: chi ne ha diritto, importo e domanda

Pensione di reversibilità 2019: chi ne ha diritto, importo e domanda

La pensione di reversibilità spetta ai parenti stretti di un pensionato defunto. Anche nel caso in cui ne abbia maturato di diritti pur continuando a lavorare. Continua »